lunedì 21 luglio 2014

Spaghetti di carote e zucchine saltati con sugo di pomodorini freschi

Spaghetti di carote e zucchine saltati con sugo di pomodorini freschi

Ci sono delle volte in cui sentiamo che le cose non stanno andando per il verso giusto e che i fatti prendono una piega diversa da quello che ci aspettavamo. Spesso abbiamo un programma in mente organizzato sulla base di quello che pensiamo accadrà, ma sul più bello la realtà ci smentisce e quel castello di sabbia che avevamo costruito mentalmente ora crolla su se' stesso. Lasciamo che lo sconforto offuschi la nostra mente e lì per lì la soluzione ci sembra introvabile, quasi un'utopia. La nostra forza si misura attraverso la capacità di rialzarci e di cambiare programma all'ultimo minuto, come se nulla fosse, e di affrontare la nuova avventura imprevista con il sorriso.
E' un periodo strano per me fatto di riflessioni, di domande che cercano una risposta e di dialoghi. Parlare con qualcuno è il modo migliore per provare a dare quelle risposte, perchè spesso quella persona riesce a vedere più lontano di noi e a mettere a fuoco la situazione meglio di quanto possiamo fare noi che ci siamo dentro. E di questo ne sono convinta anche io che ho sempre avuto molta difficoltà ad aprirmi.

giovedì 17 luglio 2014

Tortine alle albicocche e cardamomo

Tortine alle albicocche e cardamomo

"Estate" - Negramaro
In questi ultimi giorni mi sono concessa una piccola pausa. Avevo tantissimo bisogno di staccare e di fare qualcosa per me stessa perchè da troppo non dedicavo del tempo in maniera continuativa al riposo e alle attività che mi fanno stare bene. Ho recuperato qualche ora di sonno e ho imparato nuovamente il significato della parola "vacanza", per una volta mettendo il dovere in secondo piano. Durante gli anni della scuola era scontato avere tre mesi di pausa dagli impegni. Le vacanze estive sembravano durare in eterno, ogni giorno iniziava con la promessa che avrei costruito fortezze di sabbia o che avrei giocato con gli amichetti all'ombra di qualche albero. Nell'età dell'adolescenza c'erano tanti libri da leggere, quelli più grossi, accumulati durante l'anno: mi tuffavo nelle avventure fantastiche di maghi e animali mitologici e, tra una pozione e un incantesimo, rimanevo stregata anche io e certe volte facevo le ore piccole.

lunedì 14 luglio 2014

Gazpacho di peperoni gialli e polpettine vegetariane

Gazpacho di peperoni gialli

La prima volta che ho assaggiato il gazpacho è stata in Spagna qualche anno fa. Non in Andalusia, dove è nato, ma a Madrid. Di quel viaggio ho moltissimi ricordi positivi a partire dalla città stessa, con il suo fare elegante ma allo stesso tempo easy, come solo gli spagnoli sanno essere. Moltissimi ricordi sono legati al cibo e alla grande varietà di locali che propongono birra o sangria e tapas per una somma irrisoria. Come sempre quando viaggio ho cercato di calarmi nei panni di chi ci vive e quindi di fare finta di essere del posto, per vivere al meglio il viaggio (perlomeno come piace a me): lo sforzo è stato notevole per una che non cena mai dopo le otto e che frequenta poco i locali, ma ne è valsa la pena. Nonostante la giornata di cammino sotto al sole alle spalle per visitare la città, di sera era molto piacevole assaporare la movida spagnola e cercare in qualche modo di capirla e di farne parte. Confesso che non sono riuscita a tapear come si conviene perchè il mio stomaco è più piccolo di quanto a volte il cervello vorrebbe, ma le buone intenzioni c'erano!