martedì 3 febbraio 2015

Sablés viennois al mandarino

Biscotti spritz al mandarino

Anche quest'anno per Natale ho impastato, cotto e confezionato un po' di regali edibili da distribuire in giro. Visto che mi diverte molto passare il tempo in cucina tra le nuvole di farina, possibilmente in compagnia di un panetto di burro e di una dolce melodia di sottofondo, me ne occupo volentieri. Quest'anno mia mamma mi ha commissionato un po' di regali golosi a "discrezione dell'artista" ed io ho deciso di confezionare dei pacchettini di biscotti misti.

Quando si tratta di regali i biscotti sono sempre la scelta vincente: che sia per Natale, per l'amica con problemi d'amore o solo per dire a una persona che le vogliamo bene, un sacchettino pieno di biscotti preparati con amore è sempre gradito. Mi piace preparare delle confezioni miste, che contengano sia i biscotti più classici sia quelli più arditi, in modo da accontentare tutti.

Nel mio immaginario il pacchettino è aperto in compagnia: così i bambini fanno a gara a chi prende il chocolate chip cookie con più pezzetti di cioccolato; il papà, tradizionalista, sceglie un frollino alla vaniglia e si cosparge di zucchero a velo; la mamma, golosa, preferisce le paste di mandorle mentre i ragazzi optano per i biscotti dall'aria più stravagante.

Biscotti spritz al mandarino

Questi biscotti facevano parte delle confezioni che ho consegnato a mia mamma: i sablés viennois, o biscotti spritz, sono a base di frolla montata, ossia un impasto più morbido (e burroso) della classica frolla. Questo impasto non va steso come si fa normalmente con la pasta frolla, ma i biscotti si formano con l'aiuto di un sac à poche. Per chi non è pratico con questo strumento andrà bene anche una siringa o una pistola spara-biscotti, ma a mio avviso è uno dei modi migliori per imparare ad usare la sacca. Per questo motivo vi consiglio di usare il sac à poche, anche perchè si impiega meno tempo. Inoltre se per caso un biscotto dovesse venire più brutto, basterà rimetterlo nella sacca e ricominciare da capo! Non sarà da professionisti, ma è un ottimo espediente per ottenere biscotti tutti uguali.


Ingredienti (per circa 20 biscotti):
  • 230 g di farina 00
  • 170 g di burro morbido
  • 25 g di pasta di mandarini (un cucchiaio)
  • 70 g di zucchero a velo
  • 25 g di albume (circa 1)
  • sale
Procedimento:
In una ciotola lavorare il burro e la pasta di mandarini insieme allo zucchero e un pizzico di sale fino ad ottenere un composto soffice. Aggiungere l'albume e mescolare fino ad amalgamarlo al composto, quindi incorporare a poco a poco la farina setacciata. Trasferire la frolla montata in un sac à poche munito di un beccuccio a stella e formare i biscotti ben distanziati (almeno 4 cm) direttamente su una o più teglie rivestite di carta da forno (si possono fare chioccioline, S o altre forme a piacere). Lasciare le teglie in frigorifero per tutta la notte.
Preriscaldare il forno a 180° e cuocere i biscotti per 12-13 minuti, monitorandoli spesso, fino a leggera doratura. Sfornare le teglie e aspettare il completo raffreddamento prima di muovere i biscotti. I biscotti spritz si conservano per almeno una settimana ben chiusi in una scatola di latta.

Tangerine spritz cookies

Ingredients (for about 20 cookies):
  • 230 g of all-purpose flour
  • 170 g of butter at room temperature
  • 25 g of tangerine cream*
  • 70 g of powdered sugar
  • 25 g of egg white (about 1)
  • salt
Method:
In a large bowl cream the butter with the tangerine cream, the sugar and a pinch of salt until soft. Add the egg white and beat until incorporated; add the sifted flour and beat until incorporated. Scrape the dough into a pastry bag fitted with a star tip. Pipe the dough on a baking sheet lined with parchment paper in 3-4 cm rosettes. Refrigerate overnight.
Preheat the oven to 180°C and bake the cookies for about 12-13 minutes until lightly golden. Let the cookies cool completely on the sheets, then store in an airtight container

*prepared with organic tangerines: boil the whole tangerines, mash in a food processor until creamy and use. You can freeze it in an ice cube mold.

Ti è piaciuta questa ricetta?
Fammelo sapere nei commenti! E se decidi di prepararla, per farmi vedere come è venuta usa l’hashtag #zuccheroezenzero!

19 commenti:

  1. sono una meraviglia...devo provarli :))) Un bacio grande

    RispondiElimina
  2. Sono la fine del mondo... bravissima, come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela! Sono piaciuti a tutti e sto pensando di prepararne una versione al cioccolato ;-)

      Elimina
  3. Questi biscotti sono eleganti come te, cara Virginia!Io in genere non mi cimento mai in questo genere di preparazioni anche se quando li vedo in giro poi provo una grande attrazione alla possibilità di provare!In questo caso io direi che tua madre a fatto bene a lasciare 'libera espressione all'artista' e guarda cosa ne è venuto fuori?Un bacio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto mi piace tirare fuori il sac à poche per creare qualcosa di "composto" e ordinato, ma richiede tempo che non sempre ho a disposizione! Però per le occasioni speciali lo faccio volentieri perchè in fondo sono una precisina ;-) Se ti capita di avere un momento di tranquillità provali perchè meritano!
      Un abbraccio e grazie per tutto :-)

      Elimina
  4. Virginia, avevo fatto i sablè al mandarino per il primo compleanno del blog ormai quasi un anno fa! Questa è la conferma che davvero ci piacciono le stesse cose, è assodato e ufficiale, non si scappa! :D Devo riprovare usando il sac à poche, le tue chioccioline sono bellissime e si avvolgono strette come un caldo abbraccio!
    Sai la mia passione per il tè delle cinque, metto avanti l'orologio di un po' e mi accomodo... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I compleanni dei nostri blog si avvicinano e me lo ricordo bene il tuo tè tra amiche dell'anno scorso :-) Ogni settimana troviamo nuovi punti in comune che ci sorprendono e chissà dove ci porterà questo percorso!
      Tra tutte le forme possibili le chioccioline sono le mie preferite, così rotonde e generose :-) Se vuoi formare i biscotti con il sac à poche devi preparare un impasto più morbido e burroso, altrimenti diventa quasi impossibile.
      Un bacio grande!

      Elimina
  5. Li immagino delicatissimi e deliziosamente profumati grazie alla pasta di mandarino. Magari averne un paio da gustare con il té del pomeriggio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il profumo del mandarino era la prima cosa che si sentiva, seguito a ruota da quello inconfondibile del burro. La pasta di mandarino ha moltissimi usi e ora che è stagione vale la pena prepararla!

      Elimina
  6. sono divini!!!! Il profumo arriva fin qui! Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :-) Non sai quanto mi piacerebbe trasmettere i profumi e sentire a mia volta quelli delle vostre preparazioni, solo dalle immagini... Prima o poi accadrà!

      Elimina
  7. sono delicati e profumatissimi questi sablè al mandarino! Mi piacciono molto! Anche io sono una fan del tè del pomeriggio, accompagnerei volentieri questo momento con questi dolcetti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovremmo organizzare un tè del pomeriggio tra amiche di blog con degustazione di biscotti... Penso che sarebbe molto divertente! Il problema è decidere quali biscotti portare ;-)

      Elimina
  8. Ho sentito il profumo da lontano! E seguendolo sono arrivata fin qui e come ho fatto bene! Una spirale cosi coccolosa che sembra una nuvola di piacere!
    Non nascondo che ho una burrofobia e per questo motivo spesso queste preparazioni guardo da lontano, ma a volte con occhi chiusi e il cervello spento le addento in un morso ;)
    Ne prendo una!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti il burro è tanto, per questo motivo questi biscotti appartengono alla categoria dei dolci "da occasione". Però con una passeggiata in montagna come quelle che fai tu l'effetto del burro si neutralizza e rimane solo un piacevolissimo sentore di mandarino ;-)

      Elimina
  9. ciaooooo mmm come mi piacciono quei biscotti, mi girano sotto gl'occhi da mesi, prima o poi li farò... a prestoooo

    RispondiElimina
  10. ciaooooo mmm come mi piacciono quei biscotti, mi girano sotto gl'occhi da mesi, prima o poi li farò... a prestoooo

    RispondiElimina
  11. Che belli! Sono sicura che siano stati un regalo gradito! Ciao! ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...